Macchina per fughe domestiche

Qui si mette a disposizione del comune mortale una macchina formidabile. Chiunque abbia serie e giustificate riserve sulla diffusione di questo congegno facilitatore della delizia fugace può qui serenemante esporle.

Qualora ravvisassimo concreti e perigliosi casi che ci facciano ritenere imprudente la libera circolazione di tale macchinario generatore di istanti di disordine controllato, saremo ben disposti a rottamarlo e ritirare dal mercato ogni modello già venduto rimpborsando chi l’ avesse incautamente acquistato.

La “Macchina”  è una raccolta di ballate in musica che nasce dall’incontro di Gianluca Nicoletti con i fratelli Riccardo e Francesca Alemanno. Il sodalizio inizia on line, ma finisce nelle reciproche cucine. Passano così notti intere a inventarsi canzoni su amori sbiaditi, su uscite dal mondo, su passioni rapaci. Nella sua cucina Nicoletti prepara il “Margarita”; con una bottiglia di Tequila in media riescono a comporre il testo e l’abbozzo della melodia di una ballata, che poi era registrata nel cucinino di casa Alemanno.

E’ corretto avvertire che questo cd è in realtà un rivelatore sonoro, traccia la mappa delle tiepide fessure che si nascondono nel quotidiano di ogni persona. Chi avesse l’ardimento di attraversarle godrà di innocue e controllate fughe domestiche. Il ritorno è assicurato solo se ci si attiene scrupolosamente alle istruzioni.

allucina rapace il demone fugace

AVVERTENZE!!!

L’uso della macchina è sconsigliato alle persone che soffrono di patologie dell’ umore come la rassegnazione cronica o la perdita dell’ uso corretto dell’ azzardo. Si raccomanda altrettanta cautela a tutti coloro che si sentano vincolati in maniera indissolubile a circostanze abituali o persone con cui hanno familiare e prolungata frequentazione.

Qualora dopo pratica prolungata di fuga domestica dovessero presentarsi sintomi ricorrenti quali senso di colpa o frequente stimolo alla sincerità, si raccomanda di rivolgersi al proprio carnefice di fiducia.

Ai tempi dell’ incontro Nicoletti aveva appena scritto il romanzo Mondadori “Le vostre miserie il mio splendore” dove raccontava la sua esperienza di sei mesi in immersione totale nella “Second Life” sotto le spoglie luminose del suo avatar “bitser Scarfiotti”. Per il lancio del libro Nicoletti aveva pensato a una performance teatrale “La macchina per entrare e uscire dal mondo” dove, in una scenografia metà reale e metà virtuale,  il pubblico provava l’esperienza di vedersi trasformare in avatar.

Dalla conoscenza dei due Alemanno (lui è un direttore dell’Aci lei una funzionaria dell’Ismea per cui si occupa di certificazione alimentare) nasce l’idea di scrivere e interpretare delle canzoni tratte dal libro.

Nascono in pochi giorni le prime cinque dedicate agli incontri di passione nella seconda vita. Il sodalizio continua con altre canzoni ispirate al mondo dei media, alla nostalgia di amori svaniti, alla mistica mordi e fuggi, ai cybermondi.  Ogni canzone nasce da una riunione dei tre nella cucina di Nicoletti assieme agli ingredienti per farsi il “Margarita”. Con una bottiglia di Tequila si compone in media il testo e un abbozzo della melodia. In coda al cd abbiamo messo due utility perché chiunque possa ripetere l’ esperienza a casa propria.

Infine ogni abbozzo di canzone nata tra i fumi del Margarita prende forma definitiva nel cucinino di Riccardo Alemanno. Qui viene composta la musica e registrate le voci. Di solito il tempo per pensare, scrivere, e registrare una canzone mediamente è di 7 ore e 20 minuti. La pulitura finale e il mixaggio sono stati affidati al buon cuore e ai ritagli di tempo dell’amico Paolo Corleoni, che per puro caso di mestiere fa il fonico.

Qui il gruppo Facebook nato per seguire il lancio del disco
Il progetto ha radici nella pièce teatrale La macchina per entrare e uscire dal mondo” che ha esordito Al viewfest di Torino il 7 giugno 2008 e si è poi evoluta in “La notte di Giano”, rappresentata per la prima volta il 21 dicembre 2008 a Roma.
ll disco è prodotto dalla “Borgatti edizioni musicali” di Bologna.
———————————————

CLICCA E VAI ALLE CANZONI

5 Commenti a “Macchina per fughe domestiche”

Lascia un Commento